Spedizione gratuita a partire da € 70,00
categorie blog
ultimi post

seguici su facebook

ultimi video
iscriviti al nostro canale video

Frutta liofilizzata, i nutrienti della frutta sempre a portata di mano

Hai mai sentito parlare di frutta liofilizzata? La frutta è uno di quegli alimenti che non deve mai mancare nella dispensa e non è un caso che, insieme alla verdura, sia proprio alla base della piramide alimentare grazie alle numerose vitamine e sostanze nutritive che è in grado di apportare.

Uno dei detti più famosi recita proprio che “una mela al giorno toglie il medico di torno” e mai affermazione fu più vera. Il problema della frutta, però, è che deperisce facilmente e non la si può conservare a lungo, motivo per cui non è possibile acquistarne in grandi quantità per fare scorta.

Ed ecco il problema: magari ti viene voglia di fragole, mirtilli, mango, ananas… ma il frigo è vuoto e la frutta che vuoi non c’è. Cosa fare in questi casi? Basta ricorrere alla frutta liofilizzata.

La liofilizzazione non è che un particolare procedimento di essiccazione che serve ad aumentare la conservabilità di un prodotto, preservandone in maniera intatta le caratteristiche nutritive ed organolettiche.

Dunque, vediamo nello specifico di che si tratta e come può fare al caso nostro.
 

Cos’è la frutta liofilizzata?

La frutta liofilizzata è semplicemente frutta disidratata, dunque privata dell’acqua che contiene, mantenendo però lo stesso valore nutrizionale del frutto fresco senza aggiungere altre sostanze.

In sintesi, i frutti disidratati sono un vero mix di energia, essendo particolarmente ricchi di sali minerali, sostanze antiossidanti, fibre e altre sostanze benefiche.

Insomma, i liofilizzati non hanno nulla da invidiare alla frutta fresca, anche se molte persone, erroneamente, hanno la convinzione che la frutta liofilizzata non sia un buon alimento a livello nutrizionale perché chimicamente alterata e addizionata con conservanti e zuccheri aggiunti, ma in realtà non è così.

La frutta disidratata, come già accennato, è ipervitaminica e ricca di proprietà di cui potrai godere quando vuoi, in qualsiasi momento della giornata.
 

Come funziona la liofilizzazione?

La liofilizzazione è la tecnica che ci permette di ottenere la nostra frutta liofilizzata. Ma, esattamente, come funziona? Banalmente, si tratta di un processo di essiccamento che sfrutta due fattori: il freddo e il vuoto.

La prima fase consiste nel congelamento della frutta, che viene portata poi a una temperatura compresa tra i -30°C e i -50°C, bloccando così la degenerazione dell’alimento.

Si passa poi alla disidratazione vera e propria, che avviene in seguito a un processo di sublimazione, parola che indica un passaggio diretto dallo stato solido a gassoso, senza passare per lo stato liquido.

Questo processo viene eseguito in un recipiente dove è stato fatto il sottovuoto, rialzando lentamente la temperatura. A questo punto, la frutta liofilizzata è pronta.

Inutile dire che in questo caso peso e volume siano nettamente inferiori rispetto a quelli di partenza (la frutta liofilizzata può occupare addirittura solo 1/10 del suo volume originario).

Il risultato è un prodotto comodo da usare e facile da trasportare, ma sano e nutriente. Non è un caso che buona parte della frutta e della verdura destinate agli astronauti durante i lunghissimi viaggi spaziali siano proprio liofilizzate.

A verdura e frutta liofilizzata basta infatti aggiungere un po’ di acqua per ottenere un cibo completo e sicuro per la salute del consumatore.
 

Come impiegare la frutta liofilizzata?

In realtà, niente di più semplice. La frutta liofilizzata non è altro che normalissima frutta disidratata, dunque ancora più semplice da usare. Puoi impiegarla per preparare frullati, insaporire lo yogurt, creme dolci o insaporire piatti salati se la ricetta richiede una punta di aroma in più.

Non è un caso che l’industria alimentare impieghi spesso frutta, erbe aromatiche, spezie, caffè, verdure e latte liofilizzati all’interno delle proprie preparazioni. I liofilizzati sono infatti più semplici da dosare e da misurare rispetto alla frutta fresca.

Inoltre, con i liofilizzati è possibile dimezzare le tempistiche di preparazione. Se frutta e verdura fresche sono da lavare, da pulire e infine da tagliare, sminuzzare, macinare, etc. in base alla ricetta, la frutta liofilizzata deve essere solo pesata e aggiunta al momento giusto alla preparazione.

Se lo ritieni opportuno, puoi macinare la frutta per creare una polvere da aggiungere comodamente alle bevande per creare frappè e frullati.
 

Dove acquistare la frutta liofilizzata?

I liofilizzati sono reperibili solo nei negozi specializzati o online, proprio come sul nostro portale dove puoi acquistare comodamente la frutta liofilizzata della marca Texturas, firma dei fratelli Adrià, pionieri dell’arte molecolare in cucina. 

La frutta si presenta intera in comodi barattoli da 90g, in modo da averla sempre a disposizione. I frutti possono essere usati per guarnire piatti dolci o salati, ma anche prodotti da forno o da soli come snack sano e gustoso.

Se sei curioso di provare un prodotto di altissima qualità da impiegare comodamente nella tua cucina non ti resta che dare un’occhiata al nostro portale per avere sempre la migliore frutta a portata di mano!