Spedizione gratuita a partire da € 70,00
categorie blog
ultimi post

seguici su facebook

ultimi video
iscriviti al nostro canale video

Maltitolo, dolcificante in polvere adatto alle diete

Il maltitolo è un dolcificante che oggi, in cucina, è diventato uno dei più frequenti sostituti dello zucchero bianco. Si tratta di un disaccaride alcolico ricavato dal maltosio, ma presente in natura anche in molti frutti e in alcuni tipi di verdura.

Viene impiegato soprattutto per dolcificare prodotti da forno dolciari e farmaceutici. Caratteristica preponderante di questo particolare dolcificante sono le calorie, nettamente inferiori rispetto al tradizionale saccarosio, ovvero lo zucchero bianco da tavola.

Inoltre, il basso indice glicemico lo rende un prodotto indispensabile per la preparazione di dolci e prodotti alimentari destinati ai soggetti diabetici.
Vediamo nello specifico le caratteristiche e gli usi di questo dolcificante.
 

Edulcorante maltitolo

Come edulcorante il maltitolo è adatto a qualsiasi tipologia di preparazione come torte, biscotti, bevande, caramelle, cioccolatini etc. a basso contenuto calorico.

Infatti, si calcola che il potere dolcificante di questo edulcorante sia del 75% in più rispetto ai comuni dolcificanti, ma vanta un basso apporto calorico. Per questo motivo, è indicato per la pasticceria ipocalorica e per chi soffre di diabete, avendo un indice glicemico particolarmente basso.

Per quanto riguarda il suo apporto calorico, questo è pari al 60% rispetto agli zuccheri convenzionali: un grammo di maltitolo corrisponde a circa 2.4 kCal a differenza delle 4.0 kCal per grammo di saccarosio. L’indice glicemico, invece, è pari a 53 contro ai 70 del saccarosio.

Il mltitolo può essere tranquillamente impiegato anche nelle preparazioni casalinghe, non avendo un sapore particolarmente invasivo che potrebbe rovinare le preparazioni, essendo inodore e incolore e non alterando la consistenza dell’impasto.

Bisogna però considerare che, trattandosi di un polialcol, non è sempre ben tollerato a livello gastrico, soprattutto se consumato in dosi massicce. Dunque, un consumo troppo elevato di questa sostanza può portare ad una serie di fastidi del tratto intestinale e a piccoli effetti lassativi.

Chiaramente, però, si tratta di potenziali effetti indesiderati soggettivi che dipendono più che altro dalle dosi assimilate. Tendenzialmente, i fastidi potrebbero sorgere solo nel momento in cui si consumano più di 70g giornalieri.
 

Maltitolo e calorie, uso in cucina e pasticceria

Passiamo alla cucina. Come già accennato, nel maltitolo le calorie sono ridotte rispetto al classico saccarosio. Infatti, si parla di circa 2.4 kCal per grammo contro le 4kCal dello zucchero bianco.

Per questo motivo, questo edulcorante è sempre più impiegato in cucina per la preparazione di numerose ricette destinate tanto a soggetti che stanno seguendo una dieta ipocalorica quanto a soggetti diabetici, soprattutto se nelle preparazioni sono presenti anche piccole quantità di frutta secca.

Questa sostanza può sostituire lo zucchero anche, e soprattutto, nella pasticceria salata. In sintesi, con questo edulcorante si può fare praticamente tutto ciò che normalmente si farebbe con il classico zucchero bianco. Ma come si sostituisce al saccarosio nelle ricette?

Tendenzialmente, si sostituisce a parità di peso in modo da mantenere la stessa consistenza dell’impasto, ma questa regola vale solo per le ricette dolci. Nelle salate, si rischierebbe di alterare l’equilibrio dei sapori, motivo per cui è bene attenersi alle quantità consigliate dalla ricetta.
 

Polvere e sciroppo di maltitolo, dove si compra

Stai cercando la polvere o lo sciroppo di maltitolo, ma dove si compra? Considerato che si tratta di un prodotto destinato soprattutto ai casi più particolari, dunque soggetti che hanno problemi di diabete o che devono seguire una dieta con un basso apporto calorico, non si trova nei supermercati o nei grandi magazzini, ma perlopiù in farmacia e online.

In generale, si trova in due formati, ovvero in polvere, in granelli più fini rispetto a quelli dello zucchero, o come sciroppo. Su Decorfood puoi trovare Maltitol della marca TouFood, maltitolo in polvere nel formato da 700g, sicuramente più comodo rispetto allo sciroppo per gli usi in cucina, essendo la polvere più semplice da dosare.

Suggerito sia per la cucina professionale che per quella amatoriale, si tratta del sostituto perfetto per addolcire diversi prodotti da forno e dolci freddi o al cucchiaio, sostituendo così il classico zucchero bianco in modo da proporre ricette adatte a tutti, anche a chi ha necessità alimentari più particolari.

Maltitol è un prodotto certificato gluten free, halal, kosher e vegan, dunque è davvero adatto a tutte le diete e necessità. Ora, proviamo a preparare una ricetta, così da avere chiaro come utilizzare questa polvere al posto dello zucchero.

Prepariamo dunque dei biscotti al cocco vegan e senza glutine, adatti a chi segue una dieta ipocalorica, celiaci e vegani. Per realizzare questi deliziosi e profumati biscotti ti serviranno 130g di latte di riso senza zucchero, 75g di Maltitol, 250g di farina di riso, 100g di cocco grattugiato, ½ bustina di lievito in polvere per dolci e 30g di olio di semi di girasole o di cocco.

Il procedimento è facilissimo. Mescola gli ingredienti secchi in una ciotola capiente e a filo aggiungi olio e latte. Amalgama tutti gli ingredienti. A questo punto, stendi l’impasto e ritaglialo con le formine che preferisci (se stai cercando degli stampini particolari dà un’occhiata alla selezione sul sito di Decorfood) e adagia i biscotti su una teglia.

Cuoci in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti, dunque sfornali e lasciali raffreddare. Fatto! I tuoi deliziosi biscotti sono pronti. Come avrai notato, l’impiego del malitolo nelle ricette non differisce in alcun modo dallo zucchero bianco.

Se sei in cerca di prodotti più particolari per le tue preparazioni, dà un’occhiata al nostro sito. Troverai i migliori prodotti a tua disposizione. Ti basterà un click per ordinarli e riceverli direttamente a casa tua.

Decorfood ha ripreso l'attivià a pieno regime dal 16 aprile 2020.
Verranno evasi tutti gli ordini con la normale operatività.