Spedizione gratuita a partire da € 80,00

Pectinasi enzima 100g

Acquista il prodotto Pectinasi enzima 100g

cod. PECTINASE TF

€36,60

30,00 tasse escluse

DISPONIBILITÀ:

in arrivo

NOTE:

Scadenza 31/05/2023

La pectinasi è l'enzima incaricato di accelerare il processo di degradazione della pectina, uno dei principali componenti che compongono la parete cellulare di frutta e verdura.
Questi enzimi sono prodotti dal lievito Aspergillius niger. 

Di seguito è riportato un breve elenco di alcuni frutti e verdure che contengono pectina e in quale proporzione.

Verdure ad alto contenuto di pectina

Mele Limoni Limes Arance Ribes Prugne Uva Cotogne Carote Pomodori Piselli Olive Albicocche Prugnole

Verdure a medio contenuto di pectina

Mele molto mature Pompelmo Fichi Ananas Zucca Anguria Melone Cantalupo Papaya Patate Guayaba More Banana Cachi

Verdure a basso contenuto di pectina

Pesca Nettarina Fragole Lamponi Mirtilli Sedano Baccello di legumi Ciliegie Mango Pera Zucchine Cavolfiore

Utilizzando Pectinäse e attraverso questa degradazione della pectina, riusciamo a sbucciare frutta e verdura molto facilmente, liquefare frutta e verdura, chiarificare i loro succhi e ammorbidire varie parti vegetali, come gambi e bucce, che normalmente scartiamo.
Ha bisogno di un pH acido (circa 4,5) per agire, anche se per la maggior parte di frutta e verdura non è necessario aggiungere alcun acido esterno, poiché il cibo ha già l'acidità necessaria per funzionare.
Per attivare l'enzima, deve essere disperso in acqua o nel succo stesso, cioè abbiamo bisogno di un mezzo acquoso. Può essere applicato direttamente come polvere sul vegetale se contiene abbastanza acqua da vegetazione libera. Con questa soluzione il cibo da trattare può essere immerso, impregnato o iniettato. Se vogliamo migliorare le prestazioni dell'enzima y, dobbiamo abbassare il pH del mezzo utilizzando una soluzione all'1% di acqua e aceto (cioè 100 g di acqua minerale con 1 g di aceto) o qualsiasi altro acido commerciale come come citrico o ascorbico, e riscaldare la miscela a 45 ° C. Va tenuto presente che affinché l'enzima agisca, deve essere a contatto con il substrato corrispondente, quindi, per aumentare significativamente le sue prestazioni, si consiglia di impregnare l'impianto da trattare con 2 o 3 cicli di vuoto al 90-95% e volendo un ultimo ciclo con sigillatura.
Nota: poiché la pectinasi funziona solo sulla pectina, funzionerà solo con frutta e verdura che la contengono.